Massseria Cimadomo a San Magno, Corato (BA)
info@masseriacimadomo.it
Chi siamo
Pagina iniziale

La Masseria

Benvenuti nella nostra masseria, una struttura ottocentesca unica nel suo genere nel cuore della Murgia, nel sito archeologico delle tombe di San Magno, a Corato.

Masseria Cimadomo sorge nel cuore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, a San Magno, tra vasti campi ondulati che si alternano ai muretti a secco e alle formazioni rocciose. All’orizzonte il Castello di Federico II.

Qui la natura profuma di incanto, gli astronomi si fermano a osservare il cielo e gli sportivi passeggiano in bicicletta o galoppano con i loro cavalli lungo sentieri silenziosi.

Siamo nell’antica dimora agricola che la famiglia Cimadomo ha mantenuto intatta nel tempo: anno 1792 la prima incisione sulla pietra. Le stalle e il fienile sono state fedelmente recuperate per diventare location di momenti unici, come il vostro giorno più bello.

È una masseria unica nel suo genere, in quanto è interamente costruita in pietra, elemento architettonico principale di tutta la struttura.

Le origini

Era il lontano 1792 quando iniziarono i lavori di costruzione di Masseria Cimadomo a San Magno, gestita ora dall’erede Francesco Cimadomo. 

Si tratta di una masseria fortificata, utilizzata inizialmente come “ricovero” di animali da soma (buoi, muli e asini), fienile e pagliaia; come magazzino di cereali (grano, orzo, avena), leguminose (fave, lenticchie, etc.); utilizzata anche come casara per la stagionatura dei formaggi e il soggiorno dei pastori e lavoratori, chiamati ualani, che cercavano di difendersi dai briganti

Masseria Cimadomo a San Magno è una location unica nel suo genere: è fortificata ed è realizzata interamente con pietra proveniente da cave presenti in loco, malta e paglia. 

I lavori di ristrutturazione hanno previsto esclusivamente la pulizia delle pietre e della pavimentazione, e la messa in opera nelle stalle e nel fienile di pavimentazione in pietra in armonia con quella presente.

Gli ambienti interni ed esterni sono rimasti gli stessi, adibiti ora a sale per pranzi, cene, eventi e matrimoni.

Accanto alle stalle, vi erano il fienile per lo stoccaggio della paglia e del fieno e i vari magazzini: la casara per la conservazione dei formaggi, cereali e di altri prodotti. Al piano superiore vi era la dimora dei proprietari, i quali vi soggiornavano nel periodo estivo che coincideva dalla raccolta del fieno fino alla semina dei cereali, da maggio a novembre. 

Fondamentale per l’attività della masseria era la raccolta dell’acqua piovana, che avveniva attraverso i tetti, i canali e le cisterne scavate nella roccia. 

La struttura

Masseria Cimadomo si differenzia proprio per la sua duplice funzione: garantire protezione di chi ci viveva (sono diverse le fonti storiche che testimoniano la presenza di milizie nei dintorni della masseria, richiamate dalle mogli dei lavoratori che, dopo diversi giorni, erano allarmate dal mancato rientro a casa e preoccupate per un attacco da parte di briganti) e l’approvvigionamento idrico.

La raccolta dell’acqua era fondamentale per la vita della masseria.

All’epoca l’estate era particolarmente arida e le piogge scarseggiavano. L’acqua piovana raccolta dai tetti confluivano, grazie a un sistema di canali, in cisterne scavate nella roccia. L’entità di questo sistema di raccolta è indicativo della grandezza dell’azienda, a cui corrispondeva il numero dei lavoratori. 

Le mura, già di loro robuste, dovevano sostenere il peso della volta in pietra, caratteristica strutturale tipica delle masserie pugliesi del XVIII secolo, ed erano accompagnate da altri elementi di difesa: feritoie da cui sparare, visibili ancora oggi, garitte, fori nelle mura – adiacenti agli stipiti estreni e interni – in cui venivano riposte spranghe e altri strumenti per la difesa, come i varroni per fortificare maggiormente le porte.

Pranzare o festeggiare i momenti speciali in una location ricca di storia, di fascino e dal grande valore archittetonico è un’esperienza unica. L’imponenza e la forza della pietra si sposano con l’eleganza degli allestimenti e la bellezza della Murgia su cui lo sguardo si perde oltre il tempo e lo spazio.

OGGI

Oggi Masseria Cimadomo è sala ricevimenti per matrimoni, banchetti, eventi privati, feste di compleanno, cerimonie, manifestazioni pubbliche, pranzi e cene domenicali e durante le festività, nonché masseria didattica. 

Ogni evento può essere personalizzato negli allestimenti in base al concept dalla nostra event & wedding planner. 

Ogni domenica Masseria Cimadomo è aperto a pranzo per coloro che vogliono degustare piatti a base di prodotti locali, nella tranquillità della Murgia.